.
Annunci online

kairos
Pro veritate adversa diligere

 

Nato il 27 maggio 1982 in Puglia, mi sono trasferito ancora neonato a Binago, paese della provincia di Como dove tutt'ora risiedo. Compiuti gli studi della scuola dell'obbligo, il 16 settembre 1996 ho iniziato un percorso di discernimento vocazionale presso il Seminario Arcivescovile di Milano; concluso questo cammino tre anni dopo, ho proseguito gli studi classici presso il Liceo Ginnasio "Cairoli" di Varese dove nel 2001 ho conseguito la maturità classica.

Mi sono iscritto quindi al corso dl Laurea in Scienze dell'Educazione all'Università di Milano Bicocca: accando agli studi ho iniziato un'esperienza lavorativa come Educatore in alcuni progetti promossi presso le scuole primarie di Binago e Solbiate. Nel luglio 2006 ho discusso la Tesi di Laurea dal titolo "Educando Pinocchio" (relatrice dott.ssa Jole Orsenigo); nel settembre dello stesso anno mi sono iscritto al Corso di Laurea Magistrale in Consulenza Pedagogica e Ricerca educativa presso lo stesso ateneo. Ho conseguito la laurea specialistica nel marzo 2011 discutendo una tesi dal titolo "Giovani e Res Publica, periodi storici a confronto" (Relatore Prof. Roberto Moscati); nello stesso anno ho iniziato a seguire come uditore i corsi dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Milano per conseguire la laurea in Scienze Religiose. Dal giugno 2009 al 1 settembre 2011 sono stato consigliere comunale di minoranza in una lista civica del comune di Binago. Dopo una breve esperienza come Direttore di Oratorio a San Donato Milanese, dal 1° settembre 2011 insegno Religione Cattolica in due scuole medie della provincia di Como.

Luigi Marcucci

DIARI
14 febbraio 2012
Caro Adriano...

Caro Adriano, ho sempre ammirato la tua grinta e la tua capacità di leggere la realtà e di provocare positivamente gli ascoltatori. Ma oggi mi hai deluso. Hai detto tante cose giuste e condivisibili, ma l'attacco generalizzato ai preti (senza distinzioni!) è una caduta di stile. Mai generalizzare, mai andare per luoghi comuni, mai sparare nella massa per colpire qualcuno. Rischi di ferire, rischi di ferire anche quelle nostre nonne che leggono famiglia cristiana per avere la spiegazione del vangelo della domenica per avere un'idea di quello che accade nel mondo. Perchè i cristiani veri vivono nel mondo, non in una campana di vetro. Il cristianesimo non è una filosofia, dove i discorsi sono astratti e i pensieri aerei. La vita eterna si costruisce qui, nella vita di tutti i giorni. Il cristiano vero ha un rispetto sacro per la sofferenza, e questo dovresti saperlo. Ma forse la volontà di sparare a zero ha avuto la meglio. I cristiani veri dicono il loro parere ad alta voce. Ma forse questo è scomodo. E se è scomodo vuol dire che si è raggiunto l'obiettivo.





permalink | inviato da kairos il 14/2/2012 alle 22:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte